DOLORE ALLA SPALLA LE CAUSE - Kinetic Sport Center Frosinone Le News - Kinetic Sport Center - sedi: Castelliri Ceccano

kinetic sport center
Telefono: +39 347.8479344 - +39 392.2625419 - Email: kineticsportcenter@gmail.com
Seguici su:
kinetic sport center castelliri
Telefono: +39 347.8479344 - +39 392.2625419 - Email: kineticsportcenter@gmail.com
Seguici su:
Vai ai contenuti

DOLORE ALLA SPALLA LE CAUSE

Kinetic Sport Center - sedi: Castelliri Ceccano
  

DOLORE ALLA SPALLA?


CAPIAMO INSIEME PERCHE' E COME RISOLVERE.

dolore alla spalla
La spalla è una delle articolazioni più complesse e mobili del corpo umano. Non può essere considerata un'unica articolazione in quanto il suo movimento coinvolge simultaneamente diverse piccole articolazioni stabilizzate da complessi capsulo legamentosi e attivate da diversi gruppi muscolari, ma approfondiremo più avanti l'anatomia della spalla. Le lesioni acute e i disordini cronici della spalla sono divenuti, negli ultimi anni, oggetto di una crescente attenzione. Studi epidemiologici hanno infatti evidenziato un incremento delle patologie riguardanti la spalla anche in relazione alle nuove attività professionali e del tempo libero, nonché agli sport agonistici.

I numerosi disordini a carico dell’articolazione della spalla possono essere causati:
  • da un trauma acuto,
  • da modificazioni di natura locale nel senso di una degenerazione cronica
  • da una degenerazione correlata all’età e da una patologia sistemica

  
Sono soprattutto gli adolescenti e i giovani adulti a presentare problemi e modificazioni di carattere traumatico e congenito, nei quali si riscontrano molto spesso disordini quali la lussazione e la sublussazione con i loro vari sintomi di instabilità.
Il dolore alla spalla può tuttavia essere attribuito anche a vere e proprie patologie:
  • sindrome da conflitto,
  • rottura della cuffia dei rotatori
  • degenerazione dell’articolazione acromion-clavicolare

Le informazioni riguardanti lo stress professionale e le attività sportive sono estremamente importanti. Le professioni in cui si porta molto spesso il braccio al di sopra della testa (ad esempio gli imbianchini) e gli sport in cui vengono richiesti compiti analoghi (pallacanestro, pallamano, tennis, nuoto, pallavolo) determinano spesso disordini relativi allo spazio sottoacromiale nei primi anni. Ad essi, possono aggiungersi manifestazioni degenerative a carico dell’articolazione acromio-clavicolare.
La sintomatologia acuta, tuttavia, non è sempre provocata da un trauma congruo e dai meccanismi specifici. Se, infatti, siamo già in presenza di una degenerazione del tendine sopraspinato, una semplice lesione a basso impatto può determinare la rottura del tendine. Spesso il dolore alla spalla può essere dipeso da un mal funzionamento della componente biomeccanica di tutta l'articolazione e dei muscoli ad essa collegati che creano scompensi a livello posturale condizionandone la corretta funzionalità.

DOLORE ALLA SPALLA, I SINTOMI, LE CAUSE E I POSSIBILI RIMEDI

dolore alla spalla fisioterapista frosinone
Il dolore riferito alla spalla è un sintomo le cui cause possono essere legate a molteplici patologie. In base alla tipologia di problema, il dolore potrà essere più o meno acuto quindi presentarsi come un semplice fastidio, oppure essere completamente invalidante. Oltre all'articolazione della spalla, il dolore potrebbe coinvolgere differenti zone limitrofe ad essa (cervicale, dorso, torace, arto superiore in todo) perciò è necessario all'insorgere di questa problematica, (in fase più o meno acuta) consultare immediatamente uno specialista. La corretta diagnosi sarà il punto di partenza del percorso riabilitativo, che oltre a curare l'infiammazione della zona dolente, andrà a ristabilire il corretto funzionamento biomeccanico dell'articolazione.
La filosofia di cura del KINETICSPORTCENTER è suddivisa in 5 fasi, con particolare attenzione alla progressione dei carichi di lavoro.

STEP 1
Riduzione del dolore e dell'infiammazine.
Gli obiettivi di questa prima fase di lavoro sono la riduzione della sintomatologia dolorosa e del quadro infiammatorio instauratasi, nonchè la riduzione del gonfiore attraverso l'utilizzo di sofisticate tecnologie riabiltative

STEP 2
Recupero dell'articolarità e della flessibilità.
L'obiettivo è quello di raggiungere il completo range di movimento di un'articolazione o il ripristino di un movimento specifico in assenza di dolore.

STEP 3
Recupero della forza e della resistenza muscolare.
L'obiettivo del terzo step è il ripristino della forza muscolare e il recupero della resistenza del paziente attraverso un protocollo di lavoro personalizzato.

STEP 4
Recupero della coordinazione.
L'obiettivo di questa fase è il recupero della coordinazione e della completa percezione del corpo.

STEP 5
Recupero della gestualità.
L'obiettivo della quinta fase è, per la persona comune, il recupero delle normali gestualità della vita attiva, mentre per l'atleta il recupero del gesto tecnico nello sport specifico che dovrà essere eseguito con precisione.

LA SPALLA E LA SUA ANATOMIA


spalla anatomia dolore centro provincia di frosinone
La spalla è un'unità funzionale con i movimenti dell'arto superiore rispetto al tronco. Si tratta di un complesso articolare formato dalla clavicola, la scapola e l'omero, articolati fra loro e dai muscoli tutti funzionalmente correlati l'un all'altro a formare un elegante sistema che permette alla spalla un numero quasi infinito di movimenti.
La testa omerale ha la forma di una sfera ed è accolta parzialmente in una cavità chiamata glenoide che fa parte della scapola. Incontriamo al di sopra dell'articolazione una sporgenza ossea, proveniente dalla scapola, chiamata acromion, sotto la quale scorrono i tendini della cuffia dei rotatori, costituita dai muscoli sovraspinato, sottospinato, piccolo rotondo e sottoscapolare. Questi ultimi sono preposti alla extrarotazione dell'articolazine scapolo-omerale,ma la loro più importante funzione è quella di stabilizzare la spalla e di prevenire l'instabilità e la lussazione della stessa.
Nella parte anterore incontriamo i due tendini del muscolo bicipite e del gran pettorale (la cui contrazione produce rotazione interna, adduzione e antepulsione dell'articolazione scapolo-omerale). L’intero complesso è completamente rivestito e protetto dal muscolo deltoide, il quale è composto da una parte anteriore, una parte media e una parte posteriore. In virtù della disposizione delle sue fibre muscolari, il deltoide, assume un ruolo di moncone della spalla e provvede a numerosi movimenti ( abduzione, flessione, estensione, rotazione interna ed esterna e adduzione) anche opposti tra loro. Tutte queste strutture si muovono reciprocamente senza attriti grazie alla presenza di una borsa ( la borsa sub-acromiale) che, contenendo fluido oleoso, funziona come un cuscinetto.

La gamma dei movimenti dell’arto superiore avviene in virtù della presenza di cinque articolazioni:
  • articolazione sterno-clavicolare
  • articolazione acromion-claveare
  • articolazione gleno-omerale (anche scapolo-omerale)
  • articolazione scapolo-toracica
  • articolazione sotto-deltoidea.
   

La stabilità di tutte queste diverse articolazioni dipende essenzialmente dalle strutture non ossee che ne rappresentano il sostegno ( muscoli e legamenti) le quali ci permettono di eseguire i movimenti di:
  • elevazione ed estensione
  • adduzione ed abduzione
  • intra ed extrarotazione
  • in una sincronia perfetta
   

Le problematiche che possono interessare la spalla sono numerose.
Citiamo le più frequenti:  

  • lesione della cuffia dei rotatori,
  • borsite
  • spalla congelata
  

LE DIVERSE TIPOLOGIE DI DOLORE


Sul complesso articolare della spalla gravano moltissime patologie di diversa natura. Queste possono essere degenerative, idiopatiche, infiammatorie, acute o croniche oppure possono riguardare lesioni traumatiche acute. Il sintomo che prevale in tutte le patologie è il DOLORE. Per quanto riguarda quest'ultimo, le caratteristiche principali da considerare sono:
la sede (per non confondere un dolore di spalla con uno di altra origine),
le modalità di insorgenza (acuto, cronico, acuto cronicizzato, acuto recidivante),
in quali momenti della giornata è prevalente, durante il compimento di determinate azioni o a riposo ( per differenziare il dolore meccanico da quello prettamente infiammatori),
se sono presenti fattori aggravanti o allevianti  
se è necessario l'utilizzo di analgesici.
Al dolore si associa spesso una limitazioe funzionale che in alcuni casi risulta l'elemento clinico più rilevante.


LE PROBABILI CAUSE


In generale distnguiamo le CAUSE del dolore di spalla in CAUSE ESTRINSECHE (patologie non della spalla) e CAUSE INTRINSECHE( vere e proprie malattie riguardanti questo complesso articolare)


CAUSE ESTRINSECHE


-Patologie dei dischi cervicali
-Distrofia simpatico-riflessa
-Sindrome dello stretto toracico
-Colica epatica
-Malattie del cuore
-Malattie dei grossi vasi.


CAUSE INTRINSECHE

  • Sindrome da conflitto
  • Rottura della cuffia dei rotatori
  • Rottura del capo lungo del bicipite
  • Artrosi
  • Artriti
  • Capsulite adesiva (spalla congelata)
  • Instabilità
  • Lussazioni e sublussazioni
  • Fratture
        


I POSSIBILI RIMEDI


In generale in presenza di trauma (di bassa, media o grande entità) le tempistiche sono fondamentali. Spesso si tende a trascurare un dolore per svariate ragioni, finendo poi per aggravare la situazione. In caso di trauma bisogna intervenire il prima possibile.
Esistono due metodi di trattamento degli infortuni: il RICE e il MEAT.


RICE


  • REST: far riposare l'area intortunata;
  • ICE: applicare ghiaccio sull'area interessata;
  • Compression: comprimere l'area infortunata con specifiche bende o fasce contenitive;
  • ELEVATION: tenere l'arto leso elevato in moda da favorire il drenaggio.
   

MEAT


  • MOVEMENT: movimento controllato e adeguato dell'area interessata senza oltrepassare la soglia del dolore (favorisce il flusso sanguigno, riduce le possibilità di formazione di tessuto cicatriziale);
  • EXERCISE: iniziare immediatamente con la riabilitazione dell'area con attività a basso impatto;
  • ANALGESICI: Utilizzo di farmaci specifici. Rivolgersi sempre al proprio medico;
  • TREATMENT : trattare l'area con tecniche fisioterapiche strumentali,manuali etc..
   


scritto da: Alessia Veloccia

HAI MAL DI SCHIENA? DOLORE AL GINOCCHIO? DOLORE ALLA SPALLA?

Vuoi risolvere subito il tuo problema?
Prenota ora la tua valutazione gratuita
Compila il modulo e richiedi subito una valutazione gratuita.
Ti ricontatteremo nel minor tempo possibile per fissare
un appuntamento presso i nostri Centri
CONTATTACI COMPILA IL FORM



SEI UNO SPORTIVO?? CONTATTACI PER UNA CONSULENZA
Via Cona, 86 – 03030 Castelliri (FR)
Tel/Fax +39 07751851077

Mobile +39 3478479344

Via Gaeta (I Traversa), 9 – 03023 Ceccano (FR)
Tel. +39 07751851077
Mobile +39 3922625419


CHIAMACI PER UN APPUNTAMENTO


tag:, fisioterapiafrosinone, riabilitazione, fisioterapista, kineticsportcenter, kineticceccano, kineticcastelliri, prenotavisita, spalla, trauma, rotturacuffia, articolazione, infiammazione, recupero, sternoclavicolare, scapola, torace, deltoidea, adduzione, cuffiadeirotatori, spallacongelata, dischicervicali, artrosi, artriti, lussazioni, sublussazioni, frattura, rise, meat




Le Convenzioni
kinetic sport center
Responsabili

Dott. in Fisioterapia e Osteopatia
Alberto Zovini
+39 333.1564205
I Centri

Studio - Castelliri
Via Cona, n 86
03030 Castelliri (FR)
tel/fax +39 07751851077
cell. +39 3478479344
Studio - Ceccano
Via Gaeta (I Traversa), n 9
03023 Ceccano (FR)
Tel. +39 07751851077
cell. +39 3922625419
E-mail: kineticsportcenter@gmail.com

Visualizza sulla mappa
Servizi

Riabilitazione/Fisioterapia

Alimentazione

Podologia

Medicina dello Sport

Valutazione Funzionale

Visite Specialistiche

alberto zovini frosinone calcio
loghi kinetic
Kinetic sport Center - Tutti i diritti riswervati - sedi: Ceccano e Castelliri - web master: www.dagstudio.it
Privacy Policy
Cookie Policy
Torna ai contenuti