onde-urto

UNA METODICA INNOVATIVA

In campo ortopedico/fisiatrico, è una tecnica non invasiva ed estremamente efficace per il trattamento di molte patologie a carico delle ossa e dei tessuti ” molli” (tendini, legamenti e, di recente, anche la cute).

COSA SONO LE ONDE D’URTO

Trattasi di onde acustiche, generate in un mezzo acquoso e convogliate su un punto definito, detto “fuoco” (o bersaglio), che trasmettono una quantità di energia dosabile, in grado di sortire precisi effetti terapeutici.

QUALI PATOLOGIE SI POSSONO TRATTARE?

  • Epicondiliti ed epitrocleiti
  • Gomito del tennista e del golfista
  • Borsiti dell’anca, ginocchio, caviglia, gomito, …
  • Metatarsalgie
  • Dolore del metatarso
  • Tendiniti inserzionali con o senza calcificazioni
  • Tendine rotuleo nel ginocchio, tendine di Achille, infiammazione all’inserzione della fascia plantare
  • Spalla dolorosa
  • Pubalgia
  • Spina calcaneare
  • Ulcere
  • Diabetiche, ustioni, postumi di traumi
  • Pseudoartrosi
  • Mancata guarigione di una frattura

APPARECCHIATURE KINETIC SPORT CENTER

L’apparecchiatura in uso nei nostri centri permette di utilizzare onde d’urto:

NON FOCALI (radiali)

quando le patologie sono localizzate nei primi strati cellulari, o quando gli effetti ricercati
sono costituiti da riduzione del dolore e aumento della vascolarizzazione locale

FOCALI

per potersi avvalere di una zona terapeutica sufficientemente ampia, in grado di
coinvolgere oltre all’esatta sede della patologia, anche le zone circostanti.

onde-durto-strumenti

I benefici delle onde d’urto

Gli effetti benefici delle onde d’urto sono:

  • Antinfiammatorio
  • Antidolorifico
  • Antiedemigeno
  • Incremento della vascolarizzazione locale
  • Processi di riparazione tissutale

Le controindicazioni

Le controindicazioni alla terapia con onde d’urto sono:

  • Infezione acuta dei tessuti molli/ossa
  • Malattie primarie perniciose
  • Epifisiolisi nel punto focale
  • Malattie della coagulazione del sangue
  • Gravidanza
  • Pazienti con pacemaker
  • Tessuto polmonare nel punto focale